Articolo di: gio, lug 21st, 2011

Come recuperare più spazio in casa?

Ottimizzazione dello spazio. Il nuove diktat dei tempi moderni

E’ uno dei principali problemi delle famiglie italiane. La casa! Una volta superato l’ostacolo del mutuo, dei mobili e di tutti gli annessi e connessi, resta il dilemma della scelta quartiere. L’ideale si sa, sarebbe vivere in una zona centrale con tutti i servizi e la vitalità delle grandi città intorno. Ma scegliere di abitare nei centri storici, a meno che non si disponga d’ingenti possibilità economiche, è quasi impossibile farlo. Una famiglia media si trova quasi sempre dinanzi a due scelte: Casa grande in periferia oppure casa piccola (magari molto piccola) nel quartiere principale? Come in tutte le cose, ognuno procede seguendo i propri gusti. Ma per coloro che optano per il centro allora che si fa? Con la famiglia che si allarga è pressoché impossibile vivere in una casa di pochi metri. Forse, tra le prima cause d’omicidi in famiglia c’è proprio la metratura delle abitazioni. Perché hai ucciso tuo fratello? Perché studiava sempre in cucina quando volevo guardare la tv. Questo breve dialogo potrebbe essere quello tipico di un quindicenne al momento dell’interrogatorio in Questura. Ebbene, per evitare il rischio drammi familiari e diminuire, per quanto possibile, il numero di stragi tra parenti, diamo ivi qualche consiglio utile per ottimizzare gli spazi di casa e vivere quanto più possibile a vostro agio anche nei pochi metri che avete a disposizione.

Come ricavare spazio nelle diverse stanze di casa?

Cominciamo dal soggiorno. La zona living potrebbe essere sfruttata contemporaneamente sia per la notte che per il giorno. Al suo interno si potrebbe inserire un letto a scomparsa che si richiude al mattino all’interno di una parte libreria. In questo modo, avrete tutto lo spazio a disposizione per le vostre attività e per ospitare gente, senza fare slalom tra un mobile e l’altro. Passando alla cucina, potremmo mettere il televisore all’interno di una nicchietta ricavata dalla parete, evitando, dunque di porre nella stanza un ulteriore mobiletto ingombrante. La porta, invece, potrebbe essere a soffietto, costruita in un incavo nel muro così da evitare che occupi ulteriore spazio quando è aperta. Anche il tavolo grande potrebbe essere scelto seguendo le nuove tendenze in fatto di ottimizzazione dello spazio. Alcuni mobilifici mettono a disposizione credenze che al loro interno custodiscono tavole in legno. Assomigliano a tavoli da stiro ma sono in realtà quadrati; per le sedie potremmo ricavare spazio dandoci all’arte contemporanea.

Più spazio significa casa dinamica

Ebbene sì, il tocco d’estro ed originalità potrebbe essere dato da sedie da appendere al muro che presentano nella base interna (quella che normalmente non si vede perché sotto al nostro sedere) dei disegni o fantasie particolari. Chiaramente, nel momento in cui si decide di optare per la strada artistica, scegliete ornamenti e colori che più si addicono allo stile di casa vostra. L’idea appena proposta rispetta appieno il concetto moderno di riutilizzo degli oggetti, o meglio delle risorse. Oltre alla comodità di recuperare spazio in casa potremmo anche spacciarci per originali designer ed attente persone per la salvaguardia dell’ambiente grazie al riciclo delle materie. Ricordatevi che ogni centimetro conta, e lo spazio nascosto potrebbe rivelarsi un’ottima risorsa per porvi all’interno oggetti di vario genere.

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa