Articolo di: lun, set 5th, 2011

Lavorare con la cartapesta

Creare con la cartapesta: simpatico e fantasioso

Quando si ha voglia di mettersi alla prova e dare libero sfogo a tutta la propria creatività non c’è cosa migliore di creare dal nulla un oggetto, meglio se qualche elemento d’arrendo che si potrà esibire con gli amici e che comunque arricchisce la propria casa oppure un modello di bijoutteria come braccialetti o collane, fantasiose e colorate da sfoggiare in estate con la pelle abbronzata. L’originalità dovrà essere la parola d’ordine delle vostre giornate e della vostra personalità! ;)

Istruzioni per ottenere cartapesta pronta da modellare

Tra i modi più semplici per creare piccole opere d’arte, c’è la lavorazione della cartapesta. Con la cartapesta infatti, nascono in breve tempo e senza “manovre” complesse simpaticissimi oggetti che possono essere modellati e colorati in qualsiasi modo la vostra fantasia suggerisce. L’impasto di cartapesta non è difficile da ottenere, basta inserire in una pentolina colma d’acqua dei pezzi di giornale strappato e lasciarli lì a mollo per almeno due giorni. Trascorse 48 ore aggiungete alla pentola altri due litri d’acqua e mettete a bollire il tutto al fine di rendere ulteriormente morbida la pastetta che si verrà a formare. Prendete poi un frullatore e triturate l’amalgama per creare una poltiglia morbida; dopodiché strizzatela ed aggiungete colla vinilica e gesso per solidificare l’impasto a mò della creta.

Animali, frutti, gioielli tutti rigorosamente originali in cartapesta

Tutto ciò che verrà scolpito con la cartapesta risulterà molto facile da modellare e, una volta asciutto, anche molto resistente. Lasciate libera la vostra immaginazione di dar vita a ciò che meglio crede ma sappiate che tra i lavori più comuni con la cartapesta spiccano le forme di animali e di frutta di solito colorate con diverse nuance che si abbinano agli arredi di casa. Per l’ufficio sarebbe anche ideale creare dei ferma carte oppure dei simpatici contenitori per penne e matite. Per voi coloratissime collane, bracciali e perché no, anche spille ed anelli. Ricordatevi di inserire prima dei colori il gesso acrilico che vi darà una basa bianca e porosa sui cui stendere e fissare i colori da voi scelti. E per finire apponete all’oggetto della vernice trasparente, opaca o lucida, per rendere lavabile l’opera e per proteggerla dalla polvere e dal tempo.

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa