Articolo di: mer, gen 23rd, 2013

Web marketing turistico: i perchè di un corso online

Condividi
Tags

Tra i numerosi corsi di formazione che vengono proposti e che parlano di web marketing come ci si può orientare?
Una buona idea è quella di informarsi sui corsi che si svolgono online. Per fugare subito i dubbi sulla qualità, diciamo che un corso online non ha nulla da invidiare ad un corso in aula, è una modalità utilizzata anche da università prestigiose e anzi, proprio perché si svolge online ha delle caratteristiche da preferire soprattutto quando vengono trattati determinati argomenti. Ritengo che quando si parla di web marketing e dell’utilizzo di strumenti sulla rete un corso che non preveda una connessione durante lo svolgimento delle lezioni corra il rischio di essere anacronistico.
Se parliamo di internet, stiamo su internet, lo usiamo. E’ importante imparare ad utilizzare gli strumenti che ci sono in rete, a far fronte ai piccoli inconvenienti tecnici che possono sempre verificarsi, è importante fare passi avanti verso la propria autonomia.
Come si svolge un corso online? In videoconferenza oppure utilizzando piattaforme specifiche che consentono ai docenti di caricare lezioni video e materiali scritti, foto, presentazioni.
Dove si svolge un corso online? Le lezioni si seguono da casa, dal posto di lavoro, da ovunnque ci siano un pc e una connessione internet. Bastano una webcam, cuffie e microfono. Oppure un portatile. Al limite in certi casi può essere sufficiente un tablet. Non c’è nessun limite di spazio, si potrebbe seguire il corso anche sdraiati sotto una palma o su una spiaggia da sogno purché lì sia disponibile una connessione internet.
Cosa si può fare durante le lezioni di un corso online?
Se il corso è in videoconferenza si possono vedere gli insegnanti che condividono lo schermo, si può interagire, si possono fare domande tramite chat o al microfono. La videoconferenza ha un orario, impegna come una lezione in aula e in più obbliga all’utilizzo attivo del pc che è il mezzo che lega agli insegnanti e agli altri partecipanti e i partecipanti tra loro.
Se il corso utilizza semplicemente una piattaforma si potranno vedere le lezioni registrate, intervenire nel forum che apriranno gli insegnanti, dialogare con loro tramite email, guardare le slide, leggere direttamente i materiali, svolgere gli esercizi.

In entrambi i casi, un corso dovrebbe essere in grado di creare un gruppo, i partecipanti dovrebbero poter interagire come durante un corso in aula e visto che chi partecipa ha un interesse comune agli altri, dovrebbero sorgere spontaneamente collaborazioni, esserci scambi di idee. La mancanza di limiti di spazio può mettere in relazione facilmente persone provenienti da luoghi diversi e distanti, arricchendo l’esperienza di tutto il gruppo. Il corso online può mettere in atto questo meccanismo a costi contenuti perché sono escluse le trasferte di tutti i partecipanti.

Il corso che utilizza la videoconferenza è preferibile per coloro che riescono a ritagliarsi il tempo per partecipare alle lezioni perché mette da subito in grado di superare le difficoltà legate al sostenere un tempo definito in videoconferenza, con il bello della diretta, il coraggio di mettersi in gioco con la webcam e di imparare in tempo reale ad utilizzare gli strumenti oggetto del corso.

Alla fine di un corso online ben fatto, si dovrebbe essere in grado di utilizzare gli strumenti che vengono offerti da internet, di cercare in modo autonomo quello che può servire sul web (di solito esistono versioni di prova gratuite per tutto), di comunicare in modo nuovo ed efficace con i clienti e con chiunque abbia a che fare a vario titolo con la struttura.

Donatella Franchi

turismocome@gmail.com

www.turismocome.com

Articolo di

-

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa