Articolo di: ven, ago 31st, 2012

Vacanze in Asia? Perché no!

vacanze in asiaEro seduto al mio solito tavolino del bar aspettando un cliente che tardava ad arrivare. Un cartellone pubblicitario proprio dall’altra parte della strada attirò la mia attenzione: le avventurose vacanze in Asia.

La scritta era ben visibile, sullo sfondo c’erano immagini probabilmente dell’India, infondo al cartellone pubblicitario un  logo verde che riportava la scritta expedia.it.
Diedi uno sguardo all’orologio. Stavo iniziando a spazientirmi. Per quale motivo una persona alla quale tu offri un servizio, si concede anche il lusso di far tardi ad un appuntamento?
Per calmarmi, e cercare di far passare il tempo più velocemente, mi concentrai ancora sul quel cartellone pubblicitario: vacanze in Asia.
A pensarci, non ero mai andato a fare una vacanza in Asia, e la cosa singolare è che nessuno mai mi aveva parlato di una vacanza in Asia. Non è una meta per noi occidentali, pensai. Gli europei scelgono il lusso e il relax per le proprie vacanze, e una vacanza in Asia uno se la immagina sempre come un percorso che serve a liberare lo spirito, ritrovare il karma, insomma una vacanza in Asia, la fa chi deve ritrovare se stesso. Almeno questo ci fa credere la cultura occidentale.
Perso nei pensieri sui motivi che mi avevano spinto da sempre a non considerare una vacanza in Asia, quasi non mi accorsi del tempo che passava.
Continuavo a riflettere, ed ebbi quasi l’impulso di prendere il portatile dalla borsa, per controllare su expedia.it cosa e a quanto offrivano un pacchetto per trascorrere una vacanza in Asia.

Perché non l’avevo mai considerata? Siamo sicuri che una vacanza in Asia non può essere divertente e appassionante come una, per esempio negli USA?
Ormai il pensiero era in loop e sapevo che non l’avrei abbandonato finché la curiosità suscitata in me da quel cartellone: vacanze in Asia, non sarebbe stata messa a tacere.
Dopo aver tentennato, decisi di assecondare il tutto e presi il portatile.
Tant’è che il mio cliente tardava ancora.
Andai sul motore di ricerca Google, e inserii le seguenti key: vacanze in Asia, expedia.it.

Come mi aspettavo il motore di ricerca mi rimandò al sito expedia.it nella sezione vacanze in Asia.
Cominciai a spulciare un po’ i contenuti, le immagini, e i feedback degli utenti, cominciai addirittura a valutare un colpo di testa. Una bella vacanza in Asia, prenotata dal sito expedia.it. Cominciai a cercare il box per prenotare subito.
A quel punto arrivò il mio cliente e io lo odiai ancor di più per avermi distrutto il sogno.

Articolo di

-

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa