Articolo di: mer, ott 5th, 2011

La coppetta mestruale: di cosa si tratta e quali sono i benefici

Che cos’è la coppetta mestruale?

Ogni mese, noi donne dobbiamo affrontare la fastidiosa settimana del ciclo. Sempre alle prese non soltanto con dolori e disagi ma anche con scorte di assorbenti da portarci dietro, da cambiare ed altra “logistica” di cui tener conto. Da qualche anno, però, in questo nostro personalissimo settore, è nata una grande novità, sto parlando della coppetta mestruale. La mooncup come la chiamano molte, un’originale, eco-sostenibile e morbida coppetta in silicone. Il nostro piccolo recipiente ha la forma di un mini imbuto costituito da materiale anallergico; il suo scopo è quello di raccogliere il flusso mestruale per un tempo definito (da noi stabilito) invece che assorbirlo come per anni hanno fatto gli assorbenti. Può essere considerata, in effetti, una vera e propria rivoluzione del mondo dell’intimo femminile. Una valida sostituzione al tampax, in quanto, anch’essa va inserita in vagina ma a differenza del tampone va posizionata appena un po’ più in basso. La forma, la composizione e gli obiettivi della coppetta sono stati studiati da alcune ragazze allo scopo di andare incontro ad alcune esigenze femminili. I benefici che si hanno sono, infatti, innumerevoli.

Quali sono i vantaggi della coppetta mestruale

Tra i primi vantaggi vi è sicuramente quello economico, perché è chiaro che comprando la coppetta mestruale soltanto un paio di volte nella vita, si risparmiano, a lungo termine, molti soldi destinati invece agli assorbenti. Positivo è anche il beneficio sanitario. Il materiale è silicone medico, non procura infezioni, né allergie, ideale quindi per tutte le donne che hanno un’elevata sensibilità. E non ultimo, è il vantaggio ambientale. La mooncup pesa appena 15 grammi e dura ben 10 anni. Dieci anni d’utilizzo d’assorbenti immettono nell’ambiente circa 3.500 pezzi in plastica da riciclare. C’è una grossa differenza, non trovate? E poi c’è la tanto agognata praticità. La coppetta ci permette, infatti, di fare sport, di andare al mare, di lavorare senza l’assillo del bagno o di eventuali macchie, soprattutto durante la notte. Insomma, un sollievo dai problemi e dalle responsabilità di quell’antipatica settimana del mese.

Come inserirla?

La mooncup è facile da usare, basta prendere un po’ la mano soprattutto agli inizi, poi ci si abituerà presto tanto da non sentirla. Prima di riporla dobbiamo piegarla, si aprirà da sola una volta inserita in vagina. E’ consigliabile svuotarla ogni 4/8 ore, il tempo però va stabilito rispetto all’intensità del flusso di quel mese. Al termine va semplicemente sciacquata e reinserita. Se preferite, potrete sterilizzarla tra un ciclo e l’altro per essere più sicure sulla vostra igiene di quei giorni. Immaginiamo perfettamente che quanto raccontato possa apparire un po’ troppo azzardato. Ma lo stupore e la diffidenza sono legate soprattutto alle nostre abitudini. Siamo donne cresciute da sempre con la sola presenza degli assorbenti. Abbiamo conosciuto ed utilizzato esclusivamente quelli. Adesso, invece, un’alternativa c’è e va provata, quanto meno per avere la certezza che si è sulla strada giusta. Insomma, provare non costa nulla, e vi consigliamo caldamente di farlo, in quanto, i vantaggi scaturiti dall’utilizzo della coppetta mestruale sappiamo essere così tanto che sarebbe davvero un peccato ignorarli.

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa