Articolo di: lun, ott 3rd, 2011

La nuova Jane Eyre: al cinema gotica ed intesa e sempre senza tempo!


La nuova Jane Eyre: al cinema dal prossimo 7 ottobre

E’ di prossima uscita la nuova trasposizione cinematografica di Jane Eyre, una delle opere più famose di sempre della letteratura inglese. Il regista della Jane 2011 è Cary Joji Fukunaga di Sin Nombre, mentre ad interpretare la donna fragile e allo stesso tempo forte delle lande inglesi è Mia Wasikowska, l’Alice di Tim Burton e de I ragazzi stanno Bene. Già dalle prime scene ci appaiono evidenti le differenze rispetto alle altre trasposizioni assolutamente di stampo più classico. In questa ultima versione il ritmo è più serrato ed immediato, la fotografia più cupa con una drammatizzazione maggiore di scene ed interpretazione. Il tutto più accentuato insomma, per far conoscere alle adolescenti d’oggi, un’eroina di sempre. Una donna che ha saputo rialzarsi dopo sconfitte ed ingiustizie già in tenere età, e diventare, nonostante la cultura e le convenzionali sociali, una persona coraggiosa ed indipendente. L’audacie rilettura gotica del capolavoro di Charlotte Brontë non ha intaccato né trama né personaggi che restano romantici ed intensi anche in quest’ultima pellicola ispirata al romanzo.

La gotica Jane, intramontabile eroina senza tempo

Siamo sempre nell’Inghilterra dei castelli, delle vallate e delle città provincia del XIX secolo. Qui nasce e cresce, fra mille difficoltà, la nostra eroina senza tempo, la piccola Jane dal carattere appassionato e ribelle, intelligente e sensibile. Con la sua innata forza, riesce a sopravvivere a mille difficoltà, a intrecciare nuove e preziose amicizie ed ad incontrare l’amore nel modo più improbabile e pericoloso. Sarà accolta come bambinaia nella famiglia Rochester e qui conoscerà il padrone di casa, uomo dal fascino misterioso che nasconde un segreto terribile che sconvolgerà la sua vita e quella di Jane per sempre. Intensa fotografia ed ottimo cast in cui spicca talentuosa come sempre la splendida Judi Dench. Sono passati 15 anni dall’ultima Jane di Zeffirelli, opera meravigliosa e classica. Raccontateci il vostro parere su entrambe e soprattutto il vostro amore per Jane e la sua vita. Quanto vi rispecchiata in questa ragazza senza tempo e quanto può diventare un modello di vita per le storie di tutte noi, vi aspettiamo!

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa