Articolo di: ven, set 16th, 2011

Vaccinazioni obbligatorie e consigliate nei primi anni di vita del bambino

Apprensioni materne, malattie e vaccinazioni obbligatorie

Ogni mamma è apprensiva ed ognuna lo è a modo suo naturalmente. La mia, ad esempio, quando intraprendevamo un viaggio in nave, per solcare gli splendidi mari della Grecia o della Sardegna, ad esempio, era solita stringere i polsi miei e dei miei fratelli, a mò criminalesco, per impedirci di correre e cadere in mare. In effetti nulla di tutto ciò è mai avvenuto e leggendomi ne avete una conferma, però, anche da bambina, ho reputato la precauzione leggermente eccessiva. Cionoonostante sia la mia che le altre mamme, poco possono contro malattie che i bambini potrebbero contrarre nei primi anni di vita. L’unica soluzione, escludendo la clausura in casa, è la somministrazione delle vaccinazioni, così come stabilito dal Ministero della Salute. Il pediatra vi metterà al corrente di tutta la prassi da seguire. Ad ogni modo vi lasciamo giusto qualche informazione generale sul protocollo sanitario che si segue in questi casi, così giusto per avere un’idea su come proteggere i vostri bambini delle piccole e grandi infezioni.

Prassi ministeriale per le vaccinazioni obbligatorie

Nel nostro paese il Ministero della Salute predispone per tutti i neonati vaccinazioni obbligatorie contro epatite B, tetano, difterite e poliomielite. Grazie alla somministrazione obbligatoria del vaccino, in Italia i casi d’infezione di epatite B si sono ridotti del 80% . Le autorità mediche dispongono, ancora oggi, tre dosi di vaccino al 3°, 5° e tra l’11° e il 12° mese di vita del bambino. Per la difterite, il calendario ministeriale delle vaccinazioni prevede la somministrazione di tre dosi nel primo anno di vita, predisposte a distanza trimestrale e richiami raccomandati a 5 e 6 anni e tra gli 11 e 15 anni. Ulteriori verifiche possono essere fatte a cadenza decennale. Il periodo vaccinale per il tetano è praticamente lo stesso. Anche per la prima dose di richiamo si parla dei 5 e 6 anni e successivamente a 14. La Poliomielite anch’essa ne prevede tre dosi ad un anno. Eventuali richiami sono disposti dai medici per singoli casi. Anche perché, secondo il Ministero, la poliomielite è stata completamente debellata dal nostro paese.

Vaccinazioni consigliate

Queste vaccinazioni obbligatorie possono essere effettuate gratuitamente in tutte le strutture sanitarie pubbliche. Stesso discorso vale anche per le vaccinazioni raccomandate dal personale medico per tutte le persone che potrebbero essere esposte ad eventuali fonti di contagio. Fin qui abbiamo parlato delle vaccinazioni obbligatorie. Quelle raccomandate per i neonati sono, invece:

• contro le forme invasive di Haemophilus influenzae b (Hib)
• contro la parotite
• contro il morbillo
• contro la rosolia
Parleremo di queste singole patologie più avanti. Sappiate però che è consigliabile non prenderle sotto gamba perché i bambini non hanno un sistema immunitario sviluppato e il rischio di contrarre queste infenzioni, soprattutto a scuola a contatto con gli amichetti è molto alto, essendo i piccoli involontari portatori di agenti patogeni. Quindi, senza ansia, informatevi all’Asl più vicina sul calendario a voi destinato e soprattutto ricordatevi che per le vaccinazioni obbligatorie la somministrazione è completamente gratuita.

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa