Articolo di: gio, mar 31st, 2011

Natalie Portman: dopo l’Oscar le accuse


Fresca di Oscar per “Il Cigno nero”, Natalie Portman deve ora affrontare l’accusa di aver “barato”

Solo qualche settimana fa Natalie Portman festeggiava la conquista del suo primo Oscar come migliore attrice protagonista per l’interpretazione ne “Il Cigno Nero”, film diretto da Darren Aronofsky ed interpretato, oltre che da Natalie Portman, anche da Mila Kunis e Vincent Cassel.
Ebbene dopo la gloria e la soddisfazione, per Natalie Portman cominciano ad arrivare anche i primi problemi ed amarezze.
In una recente intervista rilasciata ad Entertainment Weekly, Sarah Lane, ballerina professionista dell’American Ballet, nonchè body-double di Natalie Portman proprio ne “Il Cigno Nero”, ha infatti dichiarato che la Portman ha eseguito solo una piccola parte delle sequenze di danza presenti nel film, addirittura solo il 5% delle scene finite nel montaggio finale.
E non è finita qui, visto che nella stessa intervista la Lane ha apertamente affermato che in moltissime scene del film il viso di Natalie Portman sarebbe stato addirittura aggiunto digitalmente al suo corpo, così da rendere più reale l’interpretazione dell’attrice anche nelle scene di danza più complicate.
Solo capricci di una ballerina che cerca visibilità?
Forse, ma per Natalie Portman le accuse sono pesanti, visto che la conquista dell’Oscar è stata alimentata molto anche dalla “leggenda”, che circola da tempo, secondo la quale la bella attrice avrebbe appreso in un solo anno tutti i segreti dell’arte tersicorea.

I difensori di Natalie Portman al contrattacco!

Le dichiarazioni della Lane hanno immediatamente scatenato le reazioni dei fan di Natalie Portman, che sono subito scesi in campo per difendere l’attrice. Primi tra tutti gli studios Fox Searchlight che hanno reagito smentendo ufficialmente le dichiarazioni della ballerina, seguiti a ruota dalla coprotagonista del film, Mila Kunis, che ha difeso a “spada tratta” la collega Natalie Portman. Si è fatto sentire, poi, anche il regista del film, Darren Aronofsky, che ha dichiarato:
“Ho fatto contare le scene dal mio montatore. Quelle di danza sono 139, di cui 111 sono di Natalie e 28 della sua body double. Se sapete fare i conti, ecco che l’80% è di Natalie Portman. Natalie ha ballato sulle punte e con le scarpette da punta. Se guardate la scena finale del prologo, che dura circa 85 secondi, ed è stata integralmente ballata da Natalie, vedrete che esce di scena sulle punte”.

Dove la verità sul caso Natalie Portman?

Dalle dichiarazioni rilasciate da tutta la troupe del film pare proprio che la Lane abbia mentito, cercando di screditare il talento della bella Natalie e di conquistare allo stesso tempo un pò di visibilità. Sembra, però, che il suo tentativo sia stato solo un buco nell’acqua, mentre per l’affascinante attrice si è trattato di un’altra conferma del suo indiscusso talento. Complimenti a Natalie Portman!

Articolo di

-

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa