Articolo di: gio, mag 24th, 2012

Cucina italiana: i falsi miti nel mondo

Condividi
Tags

Cucina italiana: credenze da sfatare

La cucina italiana è rinomata in tutto il mondo per l’indiscutibile sapore dei suoi piatti capaci di congiungere il gusto con la qualità. Proprio queste caratteristiche, unite alla varietà e alla fantasia, hanno permesso alla cucina italiana di diffondersi in tutto il mondo.
Nonostante ciò con il tempo si sono creati una serie di falsi miti intorno alla gastronomia italian che è necessario sfatare.

Cucina italiana: i luoghi comuni da cancellare

Caesar’s salad: Si tratta di un piatto famoso negli Stati Uniti, la cui invenzione viene attribuita allo chef italiano Caesar Cardini, ma che in realtà non ha davvero nulla della tradizione italiana
Pasta con carne di pollo: Anche questo piatto è molto famoso negli USA come ricetta italiana quando invece non troverete in nessun ricettario italiano una ricetta di questo genere
Spaghetti con il ketchup: Anche questo piatto viene spacciato negli USA come ricetta italiana forse perché gli americani tendono a confondere il ketchup con il sugo di pomodoro!
Pasta e riso come contorno: Anche questa viene spacciata in molti paesi come un’abitudine della cucina italiana, quando in realtà la pasta e il riso sono nella nostra tradizione dei primi piatti assolutamente da non servire come contorno!
Fettuccine Alfredo: Sempre dall’America arriva questo piatto a base di burro e parmigiano spacciato come tradizione della cucina italiana quando non lo è affatto
Cappuccino dopo i pasti: Usanza di molti paesi ma non certamente dell’Italia dove il cappuccino si serve solo a colazione
Feast of the Seven Fishes: Piatto famoso negli USA viene spacciata come una tradizione natalizia italiana mentre da noi questa usanza culinaria è del tutto sconosciuta

Articolo di

-

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa