Articolo di: gio, dic 5th, 2013

Cosa cucinare per il cenone di San Silvestro

Condividi
Tags

realizzare un centrotavola per il cenone di nataleIl menù per il cenone dell’ultimo giorno dell’anno è quasi sempre un’incognita, dopo aver mangiato tanto, già durante la settimana di Natale, non si hanno molte idee innovative per il cenone della sera di san Silvestro. Potreste optare per un menù sfizioso che comprenda antipasti vari, un primo a base di pesce e vari assaggi per le seconde portate. Ad esempio la cena potrebbe aprirsi con delle tartine di salmone preparate tagliando a triangoli il pancarrè, tostandolo leggermente ed inseguito stendervi su un velo di burro, una fettina di salmone affumicato e una fettina sottilissima di cipolla novella. Alle tartine possono seguire le zeppoline di alghe che potreste preparare voi oppure, per ottimizzare i tempi, potreste comprarle surgelate, le quali sono altrettanto buone, e devono essere lasciate scongelare prima di friggerle in abbondante olio caldo. Per la prima portata potreste preparare un ottimo sughetto utilizzando solamente i tentacoli dei calamari, metterci pochi pomodori maturi in modo che il sugo non risulti troppo rosso, e condire la pasta che preferite. Con questo tipo di sugo possono andar bene le linguine oppure un tipo di pasta detta proprio calamarata. Per il secondo potreste preparare due portate, i calamari all’amalfitana e i gamberoni in pinzimonio al forno. Per il primo dovete lavare molto bene i calamari cercando di eliminare tutte le scorie al loro interno lasciandoli integri, poiché, una volta puliti, dovrete tagliarli in orizzontale ottenendo tanti anellini. A questo punto dovrete mettere in una casseruola tutti i vostri calamari tagliati ad anelli, abbondante olio d’oliva e un peperoncino, coprite e lasciate cuocere per almeno mezzora. I calamari risulteranno morbidi e saporiti e accompagnati da un sughetto veramente delizioso.  Per i gamberi invece dovrete preparare prima di tutto il pinzimonio, cioè un’emulsione di olio, aceto bianco, aglio, sale, pepe o peperoncino  e se si desidera un ciuffetto di prezzemolo tritato. Amalgamando bene il tutto otterrete una crema profumatissima da versare sui gamberi precedentemente lavati e posizionati in una teglia da forno. Metteteli in forno a 180° per almeno mezzora. A queste portate di pesce potrete abbinare dell’ottimo vino bianco come la falangina. Di certo, per la cena dell’ultimo dell’anno non può mancare il tradizionale zampone con le lenticchie che si dice portino ricchezza. Per concludere la cena dolci e spumante accompagneranno il brindisi augurale.

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa