Articolo di: gio, lug 14th, 2011

Una fastidiosa irritazione delle parti intime

Cos’è la candidosi?

Di solito il prurito intimo avvertito da molte donne è conseguenza di uno sviluppo micotico in area vaginale. Per riconoscerne meglio le cause, vanno individuati altri sintomi; come ad esempio secrezioni di colore biancastro, arrossamento e bruciore. Nella maggior parte dei casi, ci troviamo di fronte ad una candidosi, ovvero un’infezione derivante da un fungo presente in area vaginale, gastrointestinale e cavo orale chiamato Candida. La candidosi si moltiplica quando vi è un indebolimento del sistema immunitario o della flora batterica intestinale, procurando fastidiosissime conseguenze. Pertanto, bisogna prestare maggiore attenzione all’igiene intima anche perché la candidosi si può trasmettere per via sessuale, contagiando conseguentemente il partner.

Come curare la candidosi?

Il primo step da seguire per curare la candidosi è consultare un medico, soprattutto quando è recidiva. Un farmacista vi potrà consigliare un trattamento a base di clotrimazolo, indicato per le infezioni da candidosi. Maggiore attenzione va prestata quando si frequentano piscine, palestre e docce. Il clima umido e caldo favorisce la sviluppo della candidosi meglio, dunque, portare dei costumi asciutti di ricambio e utilizzare un sapore che rispetti la cute delle parti intime. Il consiglio principale, però, resta sempre quello di rivolgersi ad un medico. Più di altri saprà indicarvi le cose da fare per eliminare la candidosi.

foto di simor6

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa