Articolo di: lun, mag 13th, 2013

Rimedi naturali contro le micosi

Condividi
Tags

Non tutti sanno cosa si intende con il termine micosi. Conosciute comunemente come funghi della pelle, le micosi sono delle infezioni cutanee difficilmente estirpabili, che si manifestano solitamente come piccole macchioline di colore marrone chiaro, antiestetiche e pruriginose.

I funghi della pelle sono più diffusi di quanto si immagina e proliferano particolarmente in palestre e piscine. Una volta infetti è difficile guarire se non attraverso pomate antimicotiche che vanno applicate per lunghi periodi. Esistono, però, anche metodi alternativi di origine naturale.

La prima cura naturale è, ovviamente, la prevenzione. Si consiglia, cioè, di mantenere sempre una buona igiene della pelle, soprattutto dopo essere stati in ambienti potenzialmente contaminati (come le palestra, appunto) e dopo essere entrati a contatto con animali. La pelle, inoltre, va mantenuta sempre ben asciutta per evitare che, a causa dell’umidità, si creino le condizioni adatte alla diffusione dei batteri. È inoltre buona norma non utilizzare spazzole, asciugamani e indumenti di altre persone e, per quanto riguarda l’abbigliamento, optare per tessuti non sintetici.

Ma esistono dei veri e propri metodi naturali contro le micosi? La risposta è sì. Un aiuto fondamentale viene, ad esempio, dall’aglio. Questo bulbo, considerato per le sue proprietà terapeutiche una vera e propria panacea, può essere efficacemente impiegato per sconfiggere l’infezione da fungo. Per sfruttarne le qualità curative grattugiatene uno spicchio in un piccolo recipiente colmo di olio di mandorle. L’olio, amalgamato il più possibile, andrà applicato sulla zona infetta e rimosso dopo un’ora circa.

Un utilizzo alternativo dell’aglio nella guerra contro le micosi consiste nell’applicare un composto di spicchio d’aglio, olio e quattro chiodi di garofano. Il cocktail naturale andrà preparato tre giorni prima dell’applicazione, fatto riposare in frigorifero e poi filtrato.

Infine, in caso di prurito, utilizzate dell’olio essenziale di geranio, che potrete acquistare in erboristeria o in parafarmacia. L’olio essenziale, impiegato puro o diluito, andrà applicato sulla zona interessata per due o tre volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi.

Nel caso in cui l’infezione dovesse persistere, è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa