Articolo di: mer, ott 26th, 2016

Ricostruzione Unghie: come scegliere un buon corso a Roma e rimanere sempre aggiornate

Condividi
Tags

ricostruzione unghie lavoroSe il vostro sogno è diventare onicotecnica ma non sapete da dove cominciare, allora siete capitate proprio sull’articolo giusto. In queste brevi righe, infatti, vi daremo gli elementi per scegliere un buon corso di ricostruzione unghie, svelandovi anche dei piccoli segreti per rimanere sempre aggiornate.

Scegliere un buon corso di ricostruzione unghie a Roma è veramente difficile. L’offerta, infatti, è molto vasta e se non si sa come orientarsi si rischia di iscriversi a dei corsi inutili o di cadere anche in vere e proprie truffe. Per questo vi elencheremo tutti i fattori che dovrete verificare prima di iscrivervi.

Le caratteristiche dei migliori corsi di ricostruzione unghie di Roma

french manicure 1

-          È un corso riconosciuto dalla regione Lazio?

Se il corso che volete seguire è finalizzato a svolgere la professione allora questo aspetto è imprescindibile. Sempre più studi estetici, infatti, richiedono la qualifica riconosciuta dalla regione Lazio perché è un segno di qualità e serietà nell’insegnamento. Se, al contrario, volete frequentare il corso solo per praticare la ricostruzione sulle vostre unghie o per farla a casa magari per arrotondare qualcosa potrete iscrivervi anche ai meno professionali corsi online.

-          Quali sono le materie di insegnamento?

Un corso serio di ricostruzione unghie vi dovrà insegnare prima di tutto le nozioni base sulla forma e l’anatomia dell’unghia, le possibili malattie e patologie che possono affliggerla e le tecniche di ricostruzione. Fate particolare attenzione a questo ultimo aspetto perché esistono tre differenti tecniche e ciascun corso si focalizzerà in maniera particolare su una delle tre. Per questa ragione dovrete decidere a monte se imparare la tecnica a copertura gel, quella in acrilico o quella a fibre di vetro (che però è ancora molto poco diffusa in Italia). Un buon corso, inoltre, dovrà insegnarvi anche delle nozioni per quanto riguarda l’igiene e la pulizia da osservare durante la tecnica di ricostruzione, nonché, infine, le tecniche di ritocco e di rimozione della stessa.

-          C’è una sufficiente parte pratica e il corso può effettivamente offrirvi sbocchi professionali?

Questo è un aspetto che non dovrete assolutamente sottovalutare. Per quanto riguarda la ricostruzione unghie, infatti, tutto sta nella pratica da acquisire. Sarebbe ottimale, quindi, trovare un corso che, non solo preveda una parte pratica, ma che offra anche uno stage da fare direttamente sul campo (che vi potrebbe dunque fruttare anche dei futuri contatti lavorativi e fare davvero la differenza).

-          Il costo del corso è accettabile?

I corsi di ricostruzione unghie chiedono, di solito, più o meno la stessa cifra. Se vi trovate davanti ad un corso che sia molto più costoso o ad uno che lo sia eccessivamente poco allora vi conviene valutare approfonditamente la vostra scelta perché c’è qualcosa che probabilmente non va.

-          Tenetevi sempre aggiornate

La nail art è una vera e propria arte e per diventare una buona onicotecnica non vi basterà acquisire solo le nozioni base, ma dovrete continuare a documentarvi e a studiare tutti i trend in fatto di moda. Il nostro consiglio è di dare sempre uno sguardo alle sfilate di moda, che anticipano sempre le tendenze della stagione che si aprirà. Una volta comprese le tendenze che popoleranno l’anno successivo, informatevi sui processi di applicazioni di eventuali stili o smalti particolari e questo vi permetterà di poter sempre svolgere il servizio richiesto dal cliente, o, persino, di proporgli direttamente le nuove tendenze (questo gesto verrà senza dubbio apprezzato e il cliente sarà, quindi, portato la prossima volta a tornare

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa