Articolo di: ven, mar 25th, 2011

Come smettere di mangiare le unghie

Quante volte avete sentito vostra madre o la vostra amica o il vostro ragazzo ripetere questa frase insistentemente? E quante volte vi è capitato che più sentite queste parole più vorreste strapparvi a morsi anche le dita?

Purtroppo l’onicofagia è un problema molto comune tra persone di tutte le età, e le cause possono essere molteplici. Il gesto di mangiare le unghie in genere avviene per stress, nervosismo o anche solo noia, ma spesso il semplice vizio può nascondere veri e propri disordini mentali, dunque le cause sono spesso da ricercare nel profilo psicologico della persona.

Purtroppo oltre ad essere esteticamente inaccettabile, l’onicofagia può portare seri rischi d’infezione, in quanto il continuo portare le mani alla bocca non fa altro che trasferire i germi nel nostro organismo.

Quali sono i possibili rimedi?

La terapia farmacologica: avviene attraverso farmaci a base di vitamina B o antidepressivi che aiutano a limitare l’istinto di “mordere”.
Spesso è il caso di ricorrere ad una terapia comportamentale ovvero l’onicofago viene orientato su altre cose da fare in caso di crisi imminente.

Un’altra soluzione, quella più comune è quella di applicare sull’unghia appositi smalti acquistabili in farmacia dal sapore sgradevole.

Un’altra soluzione (provata personalmente) che può funzionare è la ricostruzione delle unghie. Portare per un po’ di tempo unghie finte sulle proprie ci constringe a non mangiarle e ad iniziare ad apprezzare l’aspetto curato delle nostre mani. Una volta che le unghie naturali hanno preso un aspetto “umano” (circa 3 mesi) possiamo passare alla fase più difficile, resistere dal riprendere!

Dipende da psicologia a psicologia, ma nel mio caso trovarmi le unghie già belle e cresciute ha fatto in modo che non ricominciassi a mangiarle, questo avviene soprattutto se si inizia a prendersene cura tutti i giorni con smalti rinforzanti e magari divertendosi finalmente con smalti colorati.

Da tenere in considerazione che inizialmente le vostre unghie saranno molto deboli, sia perchè sono state da sempre mangiate e sia perchè la ricostruzione contribuisce all’indebolimento, quindi è bene applicare quotidanamente un rinforzante magari curativo come quelli della Peggy sage.

Articolo di

-

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa