Articolo di: gio, apr 21st, 2011

Tintura capelli: come scegliere quella giusta

Oggi parliamo di tintura capelli.
Alle donne piace cambiare e sentirsi sempre diversa. Così oltre a variare abbigliamento, la prima cosa che si fa per portare una vantata di novità al proprio look è quello di cambiare taglio e colore dei capelli. Se per il primo, ovvero il taglio, ci si deve rivolgere sempre ad un professionista, per il secondo, ovvero la tintura, è possibile anche fare da sole visti i tanti prodotti molto professionali oggi disponibili.
Ma come scegliere la giusta tintura per capelli?

Tintura capelli: la scelta giusta

Per tutte coloro che stanno pensando di cambiare colore di capelli è bene tenere a mente una serie di regole per evitare errori nella scelta della tintura capelli, facendo attenzione nello scegliere il colore che più si adatta alla propria persona. Non bisogna infatti mai dimenticare che la giusta tintura capelli è quella che meglio si armonizza con la nostra personalità, accordandosi con il colore della pelle e con quello degli occhi.
Ecco i nostri suggerimenti.
Per tutte le donne con pelle ed occhi chiari e dai capelli biondi e stanno cercando una tintura capelli che garantisca un effetto naturale, la scelta più giusta è sicuramente quella di evitare delle le tonalità dorate che tolgono luce alla carnagione e di preferire delle meche il cui colore può variare dal biondo al cenere. Se poi volete concedervi un tocco di estro il suggerimento è quello di scurire i capelli con delle meche castane o comunque dalle tonalità piuttosto calde così da creare un bel contrasto con il colore della pelle. Per chi ha, invece, una pelle olivastra evitare assolutamente di scegliere una tintura capelli dalle tonalità ramate che creano un effetto troppo artificiale, mentre da preferire è certamente la tintura capelli bruna, castana o marrone, concedendosi anche dei riflessi color mogano o cioccolato. Va bene anche una tintura capelli biondo platino ma da associare ad un taglio corto così da creare un bel effetto tra il colore della pelle e quello dei capelli. Infine per tutte quelle donne dall’incarnato rosato e dagli occhi nocciola, il must è la tintura capelli che predilige le tonalità calde del marrone o dei rossi ramati, mentre la tintura capelli assolutamente da evitare sono quelle troppo accese che creano un effetto poco naturale e per nulla elegante.

Tintura capelli e trucco giusto

Se avete cambiato colore dei capelli, allora è necessario cambiare anche il modo di truccarsi, scegliendo quelle nuance e quelle tonalità che meglio si adattano al colore della tintura capelli. Così se avete optato per una tintura capelli biondo chiaro, ricordatevi che la pelle dovrà essere sempre pallida o dorata e che per le labbra bisogna preferire i colori fruttati. No decisamente alle tinte accese e ai rossetti scuri che rompono l’armonia del viso. Per chi ha scelto una tintura capelli biondo dorato, l’incarnato dovrà avere sempre un aspetto abbronzato mentre le labbra si dipingeranno di tonalità arancio. Se il vostro colore è castano scuro l’incarnato dovrà essere color pesca, da utilizzare anche per ombretto e rossetto, mente se la vostra tintura capelli vi ha reso rosse vanno benissimo le tonalità rame/mordorè. Infine per le nere preferire un incarnato chiaro e una bocca dipinta con colori molto accesi così da creare un look che di certo si fa notare.

Consigli per una tintura capelli fai da te

Da ricordare che se il vostro intento è quello di cambiare radicalmente colore, allora meglio optare per le colorazioni permanenti, solitamente fatte dai parrucchieri, mentre se si vuole cambiare colore in maniera progressiva , meglio scegliere la colorazione semipermanente, tono su tono, da fare in casa e che va via dopo 6-8 settimane. Infine per le donne che vogliono sentirsi diverse per una sola sera, ci sono le colorazioni temporanee che spariscono dopo 6-8 lavaggi.
Insomma tante le proposte, ma ricordate sempre di fare attenzione nella scelta della giusta tintura capelli.

Articolo di

-

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa