Articolo di: mer, ago 21st, 2013

Calvizie femminile: le cause di una patologia sempre più diffusa

Condividi
Tags

La calvizie sono uno dei disturbi legati ai capelli più fastidiosi e meno piacevoli in assoluto dal punto di vista estetico; di calvizie soffrono non solo gli uomini, ma anche un numero sempre maggiore di donne. Per quest’ultime il problema calvizie femminile è assai più difficile da affrontare: se infatti la società ha ormai ampiamente accettato l’esistenza della calvizie maschile, questo non è purtroppo vero per quanto riguarda le donne. Il risultato è un abbassamento dell’autostima e un radicale cambiamento del proprio stile di vita per nascondere all’esterno il problema di cui si soffre. Questo disturbo è in grado di causare anche problemi psicologici di varia portata; fortunatamente, esistono diverse cure per la calvizie femminile . La calvizie femminile, conosciuta anche con il nome di alopecia androgenetica, è una patologia fortemente correlata con gli ormoni androgeni e con i fattori genetici ereditari. Una delle cause certe della calvizie femminile sono proprio i fattori genetici, i quali sono in grado di trasmettere ricettori dannosi al follicolo del capello causando la riduzione della crescita del capello, la miniaturizzazione del follicolo (quindi il capello che si trasforma in pelo) e la completa cessazione di ogni attività riproduttiva del capello. In questi anni sempre più aziende e case farmaceutiche si sono interessate allo studio della calvizie femminile per aiutare le pazienti nella diagnosi e nel trattamento della patologia. Stime recenti indicano che la caduta dei capelli interessa circa il 20% delle donne adulte; la calvizie femminile, però, si manifesta sotto alcune forme diverse. Non tutte le donne soffrono di calvizie per motivi androgenetici; il problema può presentarsi anche all’improvviso, in assenza di una storia di alopecie nel quadro clinico famigliare della paziente. Il fattore che più di tutti scatena il dilagare della calvizie femminile e maschile è la presenza di androgeni, in modo particolare l’azione che questi hanno sui follicoli. La calvizie femminile si presenta soprattutto in quelle donne che sono affette da ipernadrogenismo (quindi un eccesso di androgeni), ma non è detto che sia una condizione necessaria. In ogni caso, la calvizie femminile risulta più facilmente curabile rispetto a quella maschile grazie alle numerose cure che sono state studiate a proposito.

Articolo di

Scrivi un commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

aa